Sentinel Eliminator Vortex500 disponibile su tutto il mercato italiano

La gamma dei filtri defangatori Sentinel Vortex si arricchisce rendendo disponibile sull’intero mercato nazionale anche Vortex500. Vortex500 è perfetto per gli impianti più grandi, più sporchi, o semplicemente dove, non essendoci problemi di spazio, si desidera una camera di raccolta detriti più capiente.

Ora la superiore qualità costruttiva, facilità di installazione e pulizia, e la sicurezza nell’uso che eccede la durata della garanzia decennale sono disponibili in tre “taglie” (tutte con valvole ¾” passo gas) adatte a ogni situazione:

·        Vortex200 sottocaldaia per installazioni in armadietti di cucina o altre collocazioni con poco spazio; camera di raccolta 200 ml, 137X213 mm;

·        Vortex300 che pur con un corpo compatto raccoglie più dei concorrenti di dimensioni comparabili; camera di raccolta 300 ml, 205 x 76 mm;

·        Vortex500 dove lo spazio non è un problema, ideale dove è necessario raccogliere più detriti; camera di raccolta 500 ml, 288 x 88 mm.

 

-       I tre modelli, installati sul ritorno della caldaia, intercettano e trattengono i detriti circolanti in impianti con portata fino a 50 l/min, grazie al potente magnete da 9000 Gauss, che nel caso dei due modelli più grandi è coadiuvato da un esclusivo design interno a “ciclone” che rallenta la velocità del flusso d'acqua facilitando la completa cattura dei detriti;

-       sono costruiti secondo criteri in uso nell’industria automobilistica, che garantiscono grande sicurezza contro le perdite, anche grazie alle guarnizioni doppie che durano almeno quanto la garanzia di dieci anni, e con materiali sintetici di grande pregio con raccordi in ottone di alta qualità;

-       soprattutto, sono molto semplici da installare e si puliscono facilmente, senza sporcare e senza bisogno di attrezzi dedicati, in due modalità, svuotamento veloce o pulizia più completa.

In questo modo, ogni caldaia può essere protetta con un filtro veramente efficace che aiuta la manutenzione programmata, riducendo al minimo le chiamate per guasti imprevisti. Ricordiamo che la nuova norma UNI 8065, in vigore dal luglio 2019, impone l’installazione di un filtro per ogni impianto di riscaldamento come misura di protezione.